roBot Festival, i bambini alla scoperta della tecnologia digitale

roBOt Kids è la sezione dedicata ai bambini, alla scoperta delletecnologie digitali per la creazione artistica, ideata e promossa da roBOt Festival con il sostegno della Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e della Fondazione MAST.

Nel 2015 roBOt Kids presenta un cartellone di attività più ampio e articolato rispetto agli anni passati, per la prima volta in collaborazione con due luoghi speciali della città: la Fondazione MAST, Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia, istituzione internazionale, culturale e filantropica che intende favorire lo sviluppo di creatività e imprenditorialità tra le giovani generazioni, e Kilowatt, HUB metropolitano dedicato all’innovazione e alla promozione culturale, incubatore per start up e coworking con sede presso le Serre dei Giardini Margherita.

Il programma roBOt Kids 2015 contempla 4 pomeriggi – 19 e 26 settembre, 3 e 10 ottobre – dove si svolgeranno tre tipologie di workshop: i laboratori “To play is to play!” per le prime esperienze di composizione e produzione audio e video con interfacce elettroniche; il “Coderdojo4roBOt” per imparare la programmazione informatica e “Once upon a time”, pomeriggio in cui Palazzo Re Enzo e roBOt Festival saranno a disposizione dei più piccoli, per visitare le stanze del castello e vivere da protagonisti la manifestazione, esibendo i risultati dei laboratori frequentati (l’ingresso a tutte le attività è gratuito previa iscrizione, disponibilità limitata. Info: kids@robotfestival.it).

“To play is to play!” è a cura di Daniele Campagnoli e Maria Vittoria Bucchi del team Senza Titolo, progetto comune di educatori museali professionisti che da anni si occupano di didattica e mediazione culturale, e Bartolomeo Sailer (Wang Inc.), referente del progetto CTRL ALT LAB Playground, nato per stimolare la creatività e le abilità manuali dei bambini in interazione con movimento, suono e immagine (per bambini dai 6 ai 14 anni, max 21 partecipanti – ingresso gratuito, iscrizione su Eventbrite, info: kids@robotfestival.it).

Sabato 19 e sabato 26 settembre dalle 14.30 alle 17.30 alla Fondazione MAST (via Speranza 42, Bologna); sabato 3 ottobre dalle 16.00 alle 19.00 alle Serre dei Giardini Margherita (via Castiglione 134, Bologna) e l’esibizione finale di sabato 10 ottobre dalle 16.00 alle 19.00 a Palazzo re Enzo (piazza del Nettuno 1, Bologna).

Coderdojo4roBOt” è un ciclo di incontri dedicati alla programmazione ed al divertimento a cura di CoderDojo, un movimento aperto che opera in tutto il mondo e senza scopo di lucro, il cui obiettivo è l’insegnamento della programmazione informatica ai più piccoli. Le attività di formazione ruotano intorno al gioco, lo scambio reciproco ed il peer learning, secondo l’unica regola fondamentale di ogni dojo: Be Cool (per bambini dai 7 ai 14 anni, max 20 partecipanti – ingresso gratuito, iscrizione su Eventbrite, info: kids@robotfestival.it).

Sabato 19 e sabato 26 settembre dalle 15.30 alle 18.30 alla Fondazione MAST (via Speranza 42, Bologna) ed esibizione finale sabato 10 ottobre dalle 16.00 alle 19.00 a Palazzo re Enzo (piazza del Nettuno 1, Bologna).

Once upon a time” è un’avventura alla scoperta della storia e degli spazi di Palazzo Re Enzo, castello nel cuore di Bologna e di roBOt Festival. Un pomeriggio dedicato ai più piccoli, con visita guidata ed attività di interazione con le Atari Punk Consolle, per divertirsi a creare suoni in libertà! (per bambini dai 4 ai 10 anni, ingresso gratuito, registrazione obbligatoria, iscrizione su Eventbrite, info: kids@robotfestival.it)).

Sabato 10 ottobre dalle 16.00 alle 17.30 a Palazzo Re Enzo (piazza del Nettuno 1, Bologna).

Fonte

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

8 − 1 =