Cristina Scocchia

Cristina Scocchia e la rivoluzione digitale di L’Oréal Italia

Cristina Scocchia, Amministratore Delegato di L’Oréal Italia, ha rilasciato un’intervista pubblicata su ViaSarfatti25, portale dell’Università Bocconi di Milano. Nella prima parte si sofferma sulle qualità che caratterizzano la generazione di manager alla quale appartiene, differente da quella precedente per lo stile aziendale e con una formazione profondamente diversa. Ora c’è una propensione all’utilizzo di una leadership più partecipativa, volta a coinvolgere attivamente il team e lontana dal classico modello top-down. La diffusione della cultura digitale ha sicuramente rappresentato un cambiamento fondamentale, entrando in tutti i processi aziendali e senza limitarsi al settore della comunicazione. La possibilità di fare esperienze all’estero è un’altra caratteristica tipica delle ultime generazioni, agevolate da progetti come il programma Erasmus che fornisce l’occasione agli studenti di trascorrere un anno in un’università straniera. Cristina Scocchia è convinta che il talento sia equamente distribuito fra uomini e donne, a differenza delle opportunità. A questo proposito, L’Oréal ha istituito il riconoscimento “For Women in Science”, premio dedicato alle giovani ricercatrici, under 35, capaci di distinguersi sul campo. Nella seconda parte dell’intervista, l’Amministratore Delegato di L’Oréal Italia si sofferma su come sia riuscita a riportare il segno positivo davanti ai conti del Gruppo, conciliando innovazione e creatività e mettendo i consumatori al centro delle strategie. Inoltre c’è stata una semplificazione delle strutture, dei processi e dell’organizzazione, in modo da liberare risorse per reinvestirle nella crescita. Attraverso un maggior utilizzo del digitale, L’Oréal Italia ha modernizzato il modo di lavorare e rinnovato i canali di interazione con i propri consumatori.

Per leggere l’intervista completa:
http://www.viasarfatti25.unibocconi.it/notizia.php?idArt=16613

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

uno × tre =