Nasce la Cybersecurity Experience con Microsoft Italia

C’è una novità presso Microsoft Italia: apre la Cybersecurity Experience, un’area che si concentra sulla formazione sulla sicurezza informatica e che si trova all’interno del Microsoft Technology Center della Microsoft House di Milano. Quest’ultimo è un centro esperienziale che permette ad aziende e professionisti di vivere scenari d’innovazione. Nell’ultimo anno, questo centro è riuscito a coinvolgere più di 500 realtà in attività di approfondimento virtuale.

L’iniziativa della Cybersecurity Experience fa parte del piano quinquennale Ambizione Italia #DigitalRestart, che prevede un investimento in Italia di 1,5 miliardi di dollari in tecnologie e competenze. Lo scopo è di sensibilizzare grandi imprese ed entità sul tema delle minacce informatiche, diffondendo maggiore conoscenza sugli strumenti da utilizzare per proteggersi e sulla possibilità di ricorrere al Cloud Computing.

In Italia, la cybersecurity è ancora una realtà nuova, che non è riuscita a consolidarsi e a evolversi adeguatamente rispetto a una sempre crescente quantità di furti di credenziali e di gruppi criminali che riescono a trovare sempre nuove strategie per rubare dati sensibili in internet, sfruttando le aree di sensibilità del momento. Tant’è vero che l’ultimo Digital Defense Report di Microsoft conferma che gli attacchi informatici sono ormai sempre più sofisticati, ed è quindi vitale che aziende pubbliche e private posseggano le competenze e strumentazioni utili per contrapporsi a questo grave fenomeno. 

Tuttavia, i dati del Politecnico di Milano rivelano non solo che per il 40% delle imprese sono aumentati gli attacchi informatici, ma anche che il 19% delle grandi imprese ha addirittura ridotto il budget per la sicurezza.

Per provare a rimediare a questi dati poco incoraggianti, la Cybersecurity Experience di Microsoft metterà a disposizione delle simulazioni di attacchi hacker, simulazioni che saranno interattive e personalizzabili a seconda del settore dell’azienda specifica. Sono anche previste attività di vulnerability e dei penetration test, nonché spiegazioni sull’importanza dell’Intelligenza Artificiale e del Machine Learning. Ma Microsoft non farà tutto da sola: i suoi partner infatti concorreranno ad arricchire la gamma di applicazioni messe a disposizione dei visitatori.

Andrea Cardillo, Direttore del Microsoft Technology Center di Microsoft Italia, ha spiegato che con l’emergenza sanitaria è stato indispensabile che molte aziende avviassero percorsi d’innopvazione che abilitassero il lavoro da remoto per i dipendenti, in modo da evitare eventuali interruzioni di marcia a causa di improvvisi lockdown e impossibilità di spostamento. Il problema è che molte di queste aziende non si sono preoccupate di creare un piano di transizione che tenesse in considerazione gli aspetti legati alla sicurezza informatica, divenendo così bersagli facili dei gruppi criminali. “Al contempo, la pandemia non ha fermato le campagne malevole, come dimostrato dall’ultimo Rapporto Clusit, che ha registrato 850 attacchi noti solo nel primo semestre del 2020, con una crescita del 7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.” È quindi importante che si crei una sinergia tra aziende, istituzioni e policy maker, a detta di Cardillo, affinché si possano condividere informazioni volte a promuovere una cultura digitale improntata sulla sicurezza. E aggiunge che “Con la nuova Cybersecurity Experience intendiamo fare un altro passo in questa direzione aiutando aziende, pubbliche amministrazioni e professionisti a rimane aggiornati sul panorama delle minacce informatiche e sugli strumenti a disposizione per proteggersi”.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *


*

16 + 6 =